SCHIACCIA PLAY! Il dialogo di carta!

 

Il potere della parola scritta può essere paragonato al potere della parola parlata. Il nostro “dialogo” passa inevitabilmente dalla carta. L’idea riempie il foglio bianco e per ogni partecipante è un punto di passaggio, ne di arrivo ne di partenza. Quel passaggio diventa così una fase importante e delicata per la nostra riflessione cinematografica. Nulla che però dovremmo temere di mettere in comune o di appallottolare in un attimo di sconforto o dimenticare in qualche cassetto senza motivo. La carta apostrofa con voce chiara, limpida, ci intima con nero deciso, ci sussurra di sfumature. Ci piace definire la stampa indispensabile, ancora oggi.

Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top