INTERVISTA A LUCA

Con la “testimonianza” di Luca siamo giunti alla sesta tappa del nostro tour di interviste ai membri del team di InCorto. Quali saranno gli spunti che ci fornirà il Presidente di Associazione Civico 2? Scopriamolo insieme.

Senti Luca, preferisci che ti chiami Signor Luca Nozza o Egregio Signor Presidente? E poi… hai davvero 20 +20 anni? (risate)

Intanto inizierei con un grande "swag!" ... non sono una persona a cui interessano i titoli e le onorificenze... ma l'età quella sì per cui non ti svelerò mai la mia (risate)... sono comunque negli anni dei passaggi!

Tornando seri, anche solo per un attimo, qual è il tuo background professionale?

Io sono un pedagogista. Mi sono sempre interessato all'educazione e alla possibilità di cambiamento delle persone (che poi sono la stessa cosa) e da diversi anni lavoro nell'ambito dell'educazione in vari settori: minori,  famiglie,  adulti, padri... soffro di ottimismo cronico, malattia che mi permette di andare oltre le difficoltà e gli ostacoli.

In che modo riesci a conciliare il tuo lavoro con tutto il resto? E per resto intendo famiglia, passioni, hobby, ecc.

Dovresti chiederlo a mia moglie, ma la sua risposta potrebbe non essere gentile (risate). Scherzi a parte, devo dire che è sempre stato difficile conciliare tutte le mie appartenenze, quando faccio qualcosa cerco di farla al meglio buttandomi a capofitto col rischio di togliere del tempo alla famiglia. Devo dire di essere veramente fortunato, mia moglie mi lascia libero di dedicarmi al lavoro e alle passioni (prima fra tutte la pallacanestro) e mi aiuta a trovare i giusti equilibri... e poi ci sono le mie 3 figlie che richiedono il loro giusto spazio.

Sei il Presidente di Associazione Civico 2. Il tuo è un mandato a vita oppure ha una scadenza? (risate) scherzi a parte, descrivimi in tre parole l’associazione.

La presidenza ha una durata limitata  ... il prossimo potresti essere tu (risate). Civico 2 è nata con l'idea forte di creare possibilità e spazi per i giovani di raccontare qualcosa di sé nei modi che ritengono più funzionali. Così è nata la radio, così abbiamo deciso di farci carico di "InCorto" e poi desideriamo entrare nelle scuole per lavorare con gli alunni e offrire loro spazi e tempi di riflessione e pensiero perché abbiano gli strumenti per affrontare al meglio le scelte che la vita pone.

Veniamo a InCorto. Come ti trovi con gli altri membri del team e come sta procedendo l’organizzazione dell’evento?

Questo è il primo anno di stretta collaborazione, stiamo imparando a conoscerci meglio e stiamo cercando i giusti equilibri. Non è facile mettere insieme i pensieri di un gruppo creativo e ricco di spunti, risorse e capacità... il tema del concorso di quest'anno sembra veramente "capitato a fagiolo"... è una collaborazione significativa con gli altri personaggi coinvolti che mi sta arricchendo continuamente.

Grazie mille per questa conversazione. Davvero interessante.

Grazie a te ... essere intervistati da qualcuno, soprattutto da te, fa sentire quasi importanti (risate) ... che dire, facciamo un appello a chi legge, sosteneteci e seguiteci sia in radio (www.radiosp30.xyz) sia ad InCorto (www.incorto.net). Ciaoooo.

Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top